Latest Updates

Read about all the latest developments in the ocean protection movement.

 

Latest Updates

Latest Updates

Read about all the latest developments in the global underwater conservancy movement.

FEATURED UPDATES

Mar. 11/14

I subacquei si impegnano a sfruttare il potere dell’immersione per la protezione dei mari.

Project AWARE lancia i suoi nuovi 10 suggerimenti per aiutare i subacquei a proteggere il Pianeta Oceano - un “codice di condotta” grazie al quale i subacquei possono interagire con sicurezza con l’ambiente sommerso e, al contempo, proteggerlo. Questa eco-etica vuole sfruttare il potere dell’immersione allo scopo di influire positivamente sui cambiamenti ambientali – immersione dopo immersione.

MORE
Feb. 26/14

Tutto è pronto per l'EUDI 2014! I nostri striscioni, volantini, poster e spillette sono state impacchettate e spedite.

Siamo pronti per la 22ma edizione dell' Eudishow a Bologna dal 14 al 17 Marzo 2014. Ci uniremo agli espositori provenienti da tutto il mondo, inclusa PADI, che parteciperanno a questo grande evento per esporre i loro ultimi prodotti, attività o campagne e condividere la loro passione per il mare.

MORE
Gen. 22/14

E’ stata appena pubblicata su eLife lo studio  “Extinction risk and conservation of the world’s sharks and rays”, la prima analisi a livello mondiale sulla minaccia di estinzione di tutti gli squali e specie affini, frutto del lavoro di più di 300 esperti di 64 Paesi riuniti sotto l’egida dello Shark Specialist Group (Ssg) dell’IUCN. Il team di scienziati sottolinea che "la rapida espansione delle attività umane minaccia il  livello di biodiversità degli oceani.

MORE
Dic. 19/13

84 domande ricevute da tutto il mondo, 10 finalisti e sei vincitori. Una nuova ondata di “Ocean Action” si sta levando grazie al tuo voto.

Nell’ambito della edizione 2013 dell’Ocean Action Project abbiamo ricevuto quasi 3000 voti che ci hanno aiutato ad esprimere un forte sostegno a sei nuovi progetti di tutela ambientale incentrati sulla protezione di mante e squali ma anche sullo smaltimento di rifiuti marini.

MORE
Nov. 19/13

I mari e gli oceani stanno progressivamente diventando la discarica del pianeta e i frammenti, rifiuti di plastica rappresentano l’80 % degli immensi vortici di rifiuti che galleggiano nell’Atlantico e nel Pacifico, provocando la morte e l’avvelenamento di numerose specie marine. Per questo la Commissione europea ha deciso s di raccogliere pareri ed osservazioni sulla migliore maniera di lottare contro questo problema, attraverso una consultazione che si chiuderà il 18 dicembre.

MORE
Nov. 04/13

Gli Stati membri dell'Unione europea verranno incoraggiati a tassare o vietare le buste di plastica consegnate nei negozi, sulla base di alcune proposte per arginare l'utilizzo di tonellate di questo materiale che entra nell'ecosistema e ne uccide la fauna.

Alcuni Paesi, come la Danimarca, hanno già ridotto notevolmente l'utilizzo di questi sacchetti introducendo tasse obbligatorie e la nuova iniziativa della Commissione europea cerca di spingere in questa direzione anche altri dei 28 Paesi del blocco.

MORE
Ott. 04/13

Allarme per gli oceani: uno studio del Programma internazionale sullo stato degli oceani (Ipso) evidenzia che le acque si stanno deteriorando piu' velocemente del previsto a causa di quello che viene definito un 'trio mortale' formato da riscaldamento globale, declino dei livelli di ossigeno e acidificazione.

MORE
Ott. 22/13

Atlantide Diving College ASD Centro PADI 5 Stelle e Greco Sub ASD due scuole subacquee di Torino, in collaborazione con il Triton Club Asd Diving in Bergeggi e Io Stabilimento Balneare Stella Maris, sensibili a tutte le problematiche connesse alla tutela dell'ambiente marino, della salute ed alla sicurezza dei bagnanti e dei subacquei, in concomitanza con l’apertura della stagione hanno organizzato e portato a termine con successo il  ½ Giugno 2013 “Bergeggi Naturalist Day – Dive Against Debris”.

MORE
Sett. 04/13

Ogni giorno, i subacquei di tutto il mondo si confrontano con il silenzioso killer degli oceani – i rifiuti marini -  dai fondali sino alla superficie. La loro missione durante il “September’s Debris Month of Action”? Ispirare interventi mondiali per rimuovere i rifiuti marini, riportarne i dati e impegnarsi per bloccarne il flusso, combattendo sin dall’inizio questo problema, sempre più devastante.

MORE
Ago. 09/13

Una su due tartarughe verdi ha spazzatura nello stomaco.

Sei delle sette specie di tartarughe marine, tutte classificate fra quelle in pericolo, ingeriscono con sempre maggiore frequenza rifiuti gettati in acqua dall'uomo, come i sacchetti di plastica, che rischiano di soffocarle. Lo sostiene uno studio.

Il rilascio di sostanze tossiche nell'apparato digerente, inoltre, può avere conseguenze sul ciclo riproduttivo.

MORE
Giu. 13/13

Oggi, in Consiglio dei Ministri EU ha formalmente adottato un più restrittivo Bando EU dello “shark finning, la rovinosa pratica di tagliare le pinne agli squali – per poi rigettarne i corpi in mare.           

MORE
Giu. 05/13

Partecipa alla gare e nuota per porre fine allo shark finning.

L'orologio continua a correre, e alcune specie di squali stanno per scomparire. Per luglio prossimo, Project AWARE sta cercando 100 campioni Finathon™ che partecipino alla gara allo scopo di tutelarle: se ami gli squali, iscriviti oggi stesso al Finathon™ e raccogli fondi  per proteggerli.

MORE
Mar. 15/13

Oggi, l'Assemblea Plenaria del CITES ha accettato le raccomandazioni del Comitato a proposito dell'inserimento nella “CITES Appendices” di cinque specie di squali altamente minacciate, di ambo le specie di razze ed una di pesci sega. Il Giappone, appoggiato da Gambia ed India, ha inutilmente tentato di opporsi alla decisione del Comitato di inserire nell'elenco lo Squalo Longimanus, mentre Grenada e Cina non sono riuscite a riaprire il dibattito sull'inserimento di tre specie di squali martello.

MORE
Nov. 22/12

I gruppi ambientalisti stanno celebrando l'odierno voto del Parlamento Europeo, atto a colmare le lacune del bando dello shark finning (la pratica del tagliare le pinne ad uno squalo per rigettarne poi la carcassa in mare) nell'Unione Europea: il culmine di sei anni di campagne e di dibattiti.

MORE
Ott. 02/12

È appena pas­sato un anno da quando, esat­ta­mente l’8 giugno 2011, la Project AWARE ha rimesso a fuoco, rilan­ci­ato e rin­no­vato il suo – e nos­tro — impegno nel portare avanti le sfide per la tutela dei mari; e che anno è stato: un turbinio di crescita, inno­vazione ed ecc­i­tazione tutto gra­zie anche a te.

MORE